INGHILTERRA Solo problemi.. – giochi FIFA 18

L’Inghilterra attende

“L’Inghilterra attende” è il richiamo che viene sempre da stampa e pubblico ogni qualvolta una squadra inglese sta per iniziare l’avventura di una fase finale di un torneo. Ma queste aspettative sono state in gran parte sostituite dalla schiacciante realtà in poco tempo. Sarebbe comunque sorprendente veder riporre molte speranze sulla vittoria dell’Inghilterra ad Torneo Fifa Ultimate Team.

Dopo un tortuoso percorso verso la qualificazione durante il quale il coach Glenn Hoddle ha perso il posto in circostanze controverse, l’Inghilterra e i suoi tifosi dovrebbero già essere contenti di esserci arrivati, dopo tutto…

 

Grazie Svezia

E’ stato solo grazie alla Svezia, travolgente vincitrice del gruppo di qualificazione, che gli inglesi sono riusciti ad arrivare agli spareggi. Gli svedesi hanno battuto la Polonia nell’ultima partita di qualificazione negando ai polacchi un posto negli spareggi e permettendo all’Inghilterra di arrivare allo scontro-verità tutto britannico contro la Scozia che valeva l’ammissione alla fase finale di torneo FIFA 17. Nel primo delicato incontro di spareggio gli inglesi sono riusciti con una certa facilità a superare per 2-0 la Scozia a Glasgow, e il discorso qualificazione sembrava ormai chiuso.

Ma il ritorno giocato a Wembley è diventato per l’Inghilterra una disperata lotta per la sopravvivenza. Sono andati sotto 1-0 prima dell’intervallo ed è stato necessario tenere duro fino alla fine per fermare il grande ritorno degli scozzesi

Hoddle se ne va…
A questo punto, l’allenatore Hoddle era già andato via. L’ex centrocampista del Tottenham Hotspur, che aveva preso il testimone da Terry Venables dopo EURO ’96, aveva fatto una serie di osservazioni sulla reincarnazione e sulle persone portatrici di handicap che avevano scatenato l’indignazione generale. La posizione di Hoddle era ormai insostenibile e si è dimesso. “Ho abbassato la guardia parlando delle mie credenze personali,” ha detto Hoddle. “Ammette di aver commesso un gravissimo errore di valutazione,” ha aggiunto il presidente della federazione inglese David Davies.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *