CREDITI FIFA 15   

  
VENTA CREDITI   


 
CREDITI FUT 15   

TUTTO CALCIO     

per acquistare dei crediti fifa 15
noi hanno selezionato per voi il migliore rivenditore
transazioni 100% sécurisés
consegna 24H/24H

per comandare i vostri crediti FUT 15 :

comprare crediti fifa 15 : PC, PS3, PS4, Xbox


INTER : Progetto stadio nuovo : è la volta buona o l'ennesima bufala ? 

Si fa o non si fa ?

È questa la domanda che ormai, da almeno un quinquennio, i tifosi del Venezia si fanno. Puntualmente in estate l'arrivo del calciomercato per i veneziani si accompagna anche alla formulazione di sempre più fantasiose e affascinanti proposte di costruzione dello stadio nuovo. 
Il progetto in sé non sarebbe male: un nuovo impianto sulla terraferma a pochi chilometri dall'aeroporto di Tessera con almeno 30.000 posti di capienza e un meccanismo in grado di "chiudere dall'alto" lo stadio in caso di pioggia. 
Il nuovo stadio verrebbe utilizzato non solo per incontri di calcio, ma anche per concerti e altri avvenimenti mondani quali conferenze, raduni e cose simili. 

Un progetto di tutto rispetto, anche in quanto il Penzo da molti anni è considerato, anche se rappresenta ormai una seconda casa per i tifosi veneziani, obsoleto e poco agibile sia per quanto riguarda l'accesso (come si sa è necessario prendere il vaporetto, motoscafo e simili) sia per la limitatezza degli spazi concessi agli addetti ai lavori. 

Ogni estate leggiamo sui giornali che il campionato del Venezia deve essere fatto lontano dal Penzo, ritenuto inagibile per la Serie A
Negli ultimi anni se ne sono sentite di cotte e di crude; alcuni esempi: andare a giocare allo stadio di Treviso facendo una sorta di derby con gli odiati rivali trevigiani, oppure migrare a Padova e dividere l'Euganeo con i patavini…insomma, dopo queste sparate si sentiva l'esigenza effettivamente di creare uno stadio solo veneziano e per i veneziani, uno stadio più comodo da raggiungere in quanto costruito sulla terraferma e in grado di garantire un'affluenza di pubblico considerevole (diciamoci la verità: 5000 abbonati per una città come Venezia è un insulto alla gloriosa magnitudine della città stessa).

Allora perché lo stadio non è già costruito o quantomeno iniziato dopo tutti questi anni di buoni propositi ? 
La questione è avvolta in una nube di mistero, molte volte sono state tirate in ballo le mancate autorizzazioni dell'ex sindaco Cacciari o il mancato "nulla osta" nel dare il via ai lavori. Memorabili nel corso degli anni le frasi dell'esausto Zamparini, che con questa storia dello stadio sarà invecchiato dall'agitazione e dalla rabbia di almeno 20 anni: "Lo stadio sarà pronto entro il 2000, a giorni verrà appoggiata la prima pietra (questa frase sarà stata ripetuta almeno un migliaio di volte)!" salvo poi ripensarci e dire: "Nella stagione 2001/02 (sarebbe dovuta essere questa) il Venezia avrà il suo stadio nuovo!" 

Eppure qualcosa è andato ancora storto, stavolta la situazione era in pendenza fra Zamparini e il sindaco Costa. 
Durante il raduno di inizio stagione Zamparini era ottimista per l'andamento di questo campionato (un mago!) ma anche per la questione stadio. 
Il nostro presidente aveva addirittura costituito una società per azioni nata con lo scopo di realizzare il grande impianto nella terraferma, la Marco Polo S.p.A., di cui rappresentava la maggioranza. 
Poi ecco sorgere i primi problemi col sindaco Costa e allora, il vulcanico Maurizio, indignato, decise di lasciar perdere e mettere in vendita tutte le sue azioni della Marco Polo, rinunciando così di contribuire in prima persona alla costruzione del nuovo campo da gioco…come dargli torto? 
Possiamo tranquillamente ammettere che Zamparini, per un progetto così serio e imponente, abbia ottenuto ben poca collaborazione, soprattutto dai veneziani stessi.
La situazione dello stadio, anche se importante e certamente seguita da chi di competenza, sembrava essere stata messa definitivamente nel dimenticatoio. 

Fortunatamente, in quest'ultima settimana d'aprile, quando ormai nessuno ci credeva più, Comune e Zamparini invece hanno trovato un accordo : dopo mesi di perplessità, insofferenza e retromarce il Comune di Venezia acquisirà la Marco Polo. 
Sarà l'Immobiliare Veneziana a prelevare il 95% delle azioni della Marco Polo; il restante 5% resterà nelle mani di Enzo Cainero, che aveva lasciato la società di Zamparini nel febbraio 2001.
Immobiliare veneziana (non si sa più però se con l'aiuto, annunciato in un primo momento, della Fondazione Cassa di risparmio di Venezia, data nei mesi scorsi per nuovo socio al 46%) diventerà il socio di maggioranza della Marco Polo. 
Entro il 15 maggio Immobiliare veneziana e Marco Polo dovranno trovarsi attorno ad un tavolo per concludere con una firma l'operazione di passaggio delle quote azionarie.

Finalmente si arriverà ad una conclusione ? 
Alle parole e ai vertici societari seguiranno poi effettivamente i fatti (già perché lo stadio non si costruisce soltanto con le chiacchiere e con i cambi di proprietà infiniti)? 
Andremo incontro all'inizio dei lavori o nuovamente si bloccherà il tutto per nuove incomprensioni e polemiche? 
Sarà costruito prima il nuovo stadio o sarà colonizzato prima il pianeta di Giove? 
Vedremo…per intanto vi saluto e alla prossima.

Progetto nuovo stadio dell'Inter - 2014