Lo Stadio dell’ torneo Fifa 17 : Belgio

Quest’estate i riflettori saranno tutti puntati su Belgio e Olanda, i primi paesi a ospitare unitamente le finali del campionato europeo di calcio della UEFA. Otto stadi in otto città diverse, quattro in Belgio e quattro in Olanda, accoglieranno spettatori da tutta l’Europa (e non solo!) per tutta la durata di questo carnevale calcistico.

In Belgio si dirigeranno verso lo Stadio Re Balduino di Bruxelles, lo Stadio Jan Breydal di Bruges, lo Stadio Comunale di Charleroi e lo Stadio Sclessin di Liegi. Lo Stadio Re Balduino di Bruxelles, la capitale belga, ospiterà l’incontro d’apertura del torneo tra il Belgio e la Svezia nonché la prima semifinale. Ha una capacità di 50.000 posti, è lo stadio di casa della nazionale ed è stato completamente rinnovato nel 1996, sebbene conservi la facciata originale del 1930. Bruxelles, nominata Capitale Europea della Cultura per il 2000, è un importante centro commerciale e diplomatico che ospita sia l’Unione Europea che la Nato.

Lo Stadio Sclessin di Liegi, da 30.000 spettatori, è stato costruito nel 1984, con l’aggiunta di due nuove tribune nell’ultimo decennio, dove è di casa uno dei club più antichi del Belgio, lo Standard di Liegi. Questo vecchio centro minerario è oggi attiva città universitaria del nord est del Belgio. Anche lo Stadio Comunale di Charleroi, dove gioca lo Charleroi SC, ha 30.000 posti ed è stato recentemente rinnovato con tre nuove tribune costruite nel 1998 e 1999. Charleroi è la più grande città della Vallonia, la parte francofona del Belgio, e la terza città del paese.

 

Lo Stadio Jan Breydel di Bruges è il campo dei due club professionisti della città : Club Brugge e Cercle Brugge. Lo stadio è stato largamente rinnovato di recente, portando la sua capacità da 18.000 a 30.000. Bruges è una delle città d’Europa che meglio hanno preservato il loro assetto medievale e le sue caratteristiche strade e canali le hanno conferito l’appellativo di “Venezia del Nord’.

Tutti gli stadi de FIFA 17 https://www.youtube.com/watch?v=mY5yahhIII4

This article has 2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *